novità


IMMAGINI CHE INTERPELLANO, INTERPRETARE LE IMMAGINI

 

Corso al Convento Santa Maria del Bigorio
sabato 22 settembre 2018
9.00–15.30

 

Viviamo immersi nelle immagini: le incontriamo sui giornali, alla televisione, su internet, nei vecchi album fotografici, in chiese e musei, nella nostra mente e sul nostro cellulare. Con esse ci mettiamo in relazione con amici, con il mondo e con noi stessi. Il corso offre una lettura critica delle immagini come un mezzo di comunicazione importante sia nella storia delle religioni che nello spazio pubblico contemporaneo. Si scopriranno aspetti sorprendenti della comunicazione visiva, le sue potenzialità, i limiti e le controversie che caratterizzano l’uso delle immagini nella storia religiosa europea, inseguendo alcuni motivi religiosi e le loro trasformazioni sull’arco dei secoli.

 

In questa giornata saranno presentate e analizzate alcune rappresentazioni della Passione di Cristo nel cinema. Perché questo racconto è così importante nella produzione cinematografica? E perché rimane così attuale anche nella cultura contemporanea? Quali temi sono associati alla storia centrale del Cristianesimo? Confrontando opere scelte molto diverse tra loro discuteremo sul potenziale, le riprese e le provocazioni delle variazioni cinematografiche di questa narrazione antica a attuale.

 

Le giornate possono essere seguite singolarmente. Per le iscrizioni rivolgetevi al convento. (Tel. 091 943 12 22).

 

Trovate ulteriori informazioni sul sito del Bigorio.

 


È apparso un nuovo volume!

«Leid-Bilder. Die Passionsgeschichte in der Kultur» analizza la ricorrenza della storia della passione nel cinema e nella cultura in chiave interdisciplinare. In 16 capitoli, dedicati a un’opera centrale della storia del cinema, esperti in scienze delle religioni, teologia, etica, sociologia, scienze e storia del cinema, storia dell’arte, della letteratura, del teatro e della musica, giurisprudenza ed economia, psicologia, medicina umana e veterinaria e farmacologia entrano in dialogo sull’attualità del racconto fondato per il cristianesimo.

Il volume è edito da Schüren a Marburg (600 pagine con illustrazioni a colori, 44 Euro).Può essere ordinato qui.

Il volume ripropone in chiave elaborata le conferenze tenute all’università di Zurigo nel semestre invernale 2015.

 


Journal for Religion, Film and Media è una nuova rivista scientifica dedicata al rapporto tra religione, mezzi audio-visivi e comunicazione. La rivista è pubblicata come open access oppure può essere ordinata in formato stampa presso l’editore Schüren. L’ultimo numero è dedicato all’uso delle immagini nell’insegnamento delle scienze religiose. Potete scaricarlo qui oppure ordinarne una copia stampata dall’editore.

 


Presso il Theologischer Verlag di Zurigo è apparso il volume «Augen-Blicke. 29 Perspektiven auf Religion» edito da Dolores Zoé Bertschinger, Natalie Fritz, Anna-Katharina Höpflinger e Marie-Therese Mäder. Il libro contiene 29 concetti di religione sviluppati a partire da insolite immagini.  Per saperne di più potete ascoltare la presentazione dell’opera nella trasmissione radiofonica Blickpunkt Religion  su SRF. Se desiderate ordinarne una copia qui trovate il link.

 

 


Il gruppo di ricerca «Media e religione» ha un nuovo sito con una descrizione dettagliata di progetti, attività, pubblicazioni, video e con le biografie attualizzate dei membri in inglese e tedesco: media-religion.org.

 


Stiamo lavorando su un nuovo progetto «The Highgate Cemetery in London: Images as Socio-religious Practices». Sul sito media-religion.net trovate dettagli su questo affascinante studio.

 

dpohighgate2016

 


Questa pubblicazione presenta aspetti fondamentali della «religione visibile». Potete scaricarla direttamente qui in formato pdf oppure ordinarla gratuitamente come stampa presso l’Accademia svizzera di scienze umane e sociali.

 

Sichtbare Religion

 


Una pubblicazione su un tema attualissimo: religione, genere e valori.
Journal for Gender & Religion 2015, 1, 1.